Archivi del giorno: 14 ottobre 2012

secret

 

 

 

 

Convalido l’iscrizione di questo blog al servizio Paperblog sotto lo pseudonimo giancarlopastore

RISANAMENTO GESTIONALE HOTEL ++ RESTAURANT

VEDI IL PROGRAMMA

 

COME SCEGLIERE UNA SOCIETA’ DI MANAGEMENT PER RIMETTERE IN PIEDI IL VOSTRO HOTEL…..

 ISTRUZIONI PER L’USO  “ IL PIANO DI RISANAMENTO “

 Quale minuto ci attende dopo il minuto che sta finendo?

Si risana tutto ciò che non è sano.

 Sono gli uomini con le loro qualità umane, tecnica e intelligenza creativa che ottimizzano la vita in qualunque sua espressione, non certamente le meteore di associativismi, caste nazionali o internazionali o uomini immagine (manca a loro solo il tailleur).

 Nel comparto alberghiero nasce l’esigenza di porre certezze e qualità rivolte al nostro ospite ( e non solo alle proprie tasche).

Se tutto questo non accade nel tempo a causa di non fidelizzazione i costi per creare il nuovo potenziale commerciale si moltiplicano esponenzialmente.

 Significa che i costi “NON PERCEPITI” da cieche gestioni apporteranno un crollo finanziario con relativi ammutinamenti di partner di ogni ordine e grado in qualunque scala di livello/valore.

Quanto affermato non esonera che la scelta sul RISANATORE DELL’HOTELLERIE sia soggetto capace ad interpretare i bisogni della società committente, poiché è troppo impegnato a calcolare i suoi profitti.

Alcune società di RISANAMENTO si avvalgono della tecnica di “non comprensione” del soggetto mandatario.

Attenzione ai fatidici BUSINESS PLAN, leggeteli, rileggeteli e ricalcolateli.

Come si potrà mai risanare partendo da costi LUNARI per la riapertura dell’albergo?

I costi di pre-apertura non devono mai superare il 18% del fatturato netto I.V.A. dell’esercizio anno venturo proiettato da budget operativo.

Esempio semplice comprensibile a tutte le menti anche a quelle selfiche….:

Se in pre-apertura (prima di aprire la saracinesca ai loro clienti…)  si dovessero sperperare 900.000 euro, (calcolando un ricavo medio presenza in rooms division di € 50,00 I.V.A.e BKF esclusi) si dovrebbero accogliere  un totale di 18.000 pax solo per ripagare il debito di qualche sciamannato decision-maker (persona f. investita del potere decisionale, responsabile m./f. della decisione.).

L’ufficio commerciale sarebbe d’accordo e l’ufficio marketing cosa direbbe? e l’ufficio stampa?

Non permettete a nessun burattinaio di superare il 2,50% tra “Management fee (UMSATZ)” “Management fee (% GOP)” e BALLI IN MASCHERA così definiti per dare un’importanza di onnipotenza al “RISANATORE GESTIONALE”.

Siete autorizzati a mandarli a “RANARE”

Per non dimenticare poi ai Franchise Fee lodging, Market fee, F&B e tutti gli altri ammennicoli.

Prestate attenzione ai presunti Budget,ai vari P&L calculation dove si possono trovare cifre come 9.000 euro novemila per un direttore d’albergo esclusi oneri sociali.

Significa che se dovesse lavorare per 190 ore al mese, il costo orario sarebbe di 47,36 ero all’ora e 375 euro al giorno + oneri sociali e varie…..

Ricordatevi che il calcolo della “serva” interpreta che il salario netto di un dipendente si interpreta con  il MOLTIPLICATORE 2,1 per trovare il costo lavoro mensile.

Esempio per chi non avesse capito.

Se pagate 1.200 euro netto in busta paga, moltiplicando per il coefficiente 2,1 troverete 2,520 il costo del lavoro aziendale e MAI LA FORMULA FANTOCCIA  1.200 più il 48% (1.776 EURO)

Visto e considerato che il costo lavoro debba essere calcolato e incorporato su 12 mensilità.

Crisi d’impresa: crisi, default, insolvenza, bancarotta, fallimento, ristrutturazione, turnaround, risanamento, ..

Con il termine turnaround si intende, nell’ambito aziendale, il piano di risanamento e di ristrutturazione profonda di una azienda in crisi. Il turnaround verte su due momenti, il primo volto a porre termine alle cause, ove possibile, che hanno portato alla crisi dell’azienda, il secondo teso al perseguimento di un piano di recupero della redditività.

Negli anni la specializzazione professionale ha portato alcuni manager ad assumere una forte connotazione di “ristrutturatori”

 

Cause e sintomi.

Le fasi della crisi d’impresa

L’accertamento della continuità aziendale

 

Economico-finanziari della crisi d’impresa: dalla creazione alla distruzione di valore per gli azionisti.

Rilevare la crisi d’impresa con l’analisi finanziaria: analisi di bilancio, credit ratios e scoring

L’analisi finanziaria della sostenibilità del debito

Gestione della crisi e turnaround management:  analisi e ridefinizione della strategia, del modello di business, della governance, dei processi organizzativi, delle dinamiche economiche e finanziarie.

 

Le operazioni sul capitale per il finanziamento dello sviluppo ed il ritorno alla creazione di valore: le operazioni sul capitale: aumenti di capitale, IPO, emissione di strumenti equity-linked o tecniche di private equity: motivazioni alla base della scelta di un partner finanziario; meccanismi di formazione del prezzo e di cessione della partecipazione (earn out, tag alone e drag alone).

LBO –  Asset-side restructuring: le strategie di disinvestimento: corporate sell-out, spin-off, equity carve-out securitisation e asset backed Securities. Gli strumenti di debito e quelli ibridi per il (ri)finanziamento delle imprese: il finanziamento del circolante – i finanziamenti bancari a medio e lungo termine: term loan e revolving – mezzanine finance. Liability-side restructuring – La ristrutturazione del debito: rescheduling, equity-swap L’organizzazione del rifinanziamento   Il piano di risanamento: dalla definizione della strategia di risanamento alla redazione del business plan.

 

COSTITUZIONE DI UN’IMPRESA IN SVIZZERA, SEMPLICE E FACILE

Quali forme giuridiche esistono in Svizzera?

In Svizzera si conoscono prevalentemente quattro forme giuridiche:

Da una lato abbiamo la società anonima (SA) e la società a garanzia limitata (Sagl) come società di capitali, dall’altro invece la società in nome collettivo e la ditta individuale come società di persone. La scelta della forma giuridica appropriata dipende da diversi fattori, come ad esempio la necessita di capitale, l’anonimato, la dichiarazione d’indipendenza, il rischio imprenditoriale o la separazione tra attività aziendale/privata.

Società anonima

La società anonima (SA) è una società che gode di una personalità giuridica propria, per le sue obbligazioni risponde solamente il capitale sociale.

Scopo d’impiego principale:

  • Adatto per tutte le imprese orientate al profitto

Requisiti:

  • Capitale minimo CHF 100’000.-, di cui il 20%, ma almeno CHF 50’000.-, devono essere liberati
  • Numero di persone: Almeno un azionista e un CdA, anche se quest’ultimo può risultare essere rappresentato dalla stessa persona.

Almeno un membro del consiglio d’amministrazione avente diritto di firma deve avere domicilio in Svizzera.

Vantaggi:

  • Anonimato degli azionisti/investitori
  • Responsabilità limitata al capitale azionario
  • Facile trasferimento delle azioni

Svantaggi:

  • Costi
  • Capitale minimo

Società a garanzia limitata

La società a garanzia limitata (Sagl) è una società con personalità giuridica propria, nella quale una o più persone si unisco in un’unica società. Ogni socio risponde agli obblighi aziendale per al massimo l’importo del capitale sociale iscritto. Scopo d’impiego principale:

Adatto a piccole e medie imprese (Per la maggior parte delle costituzioni in Svizzera)

Requisiti:

  • Capitale minimo CHF 20’000.- (interamente liberato)
  • Numero di persone: Almeno un socio e un amministratore, anche se quest’ultimo puó essere rappresentato dalla stessa persona
  • Almeno un amministratore avente diritto di firma deve avere il domicilio in Svizzera.

Vantaggi:

  • Capitale minimo ridotto (CHF 20’000.-)
  • Responsabilità limitata al capitale sociale

Svantaggi:

  • Obbligo di pubblicazione della ripartizione della quota sociale

 

Società in nome collettivo

Nel caso di una Società in nome collettivo si tratta di una società nella quale due o più persone fisiche si uniscono sotto una ditta comune con lo scopo d’intraprendere un’attività commerciale.

Scopo d’impiego principale:

Adatta per piccole imprese aventi più di un socio e con forte riferimento alle persone (Impresa di pittura, piccole ditte IT etc.)

Requisiti:

  • Numero di persone: Almeno due persone fisiche
  • La società deve essere domiciliata in Svizzera (nessun obbligo di domicilio da parte dei soci)

Vantaggi:

  • Nessun capitale minimo necessario
  • Regolazione flessibile dei rapporti (distribuzione dei dividendi, attività)

Svantaggi:

  • Responsabilità sussidiaria illimitata e solidale di ciascun socio
  • A seconda dei cantoni non si ottiene nessun’indennità per i figli e per l’istruzione
  • Nessuns sussidio di disoccupazione

 

La ditta individuale

Le ditte individuali sono imprese senza personalità giuridica propria. Molti imprenditori alle prime armi, che costituiscono una piccola ditta, optano all’inizio per questa forma giuridica.

Scopo d’impiego principale:

  • Adatta per un’azienda protesa al guadagno (negozio di pittura, parrucchiere, artista, etc.)

Requisiti:

  • Numero di persone: solo una persona può essere il o la titolare
  • Il/la titolare deve avere il domicilio in Svizzera (nessun obbligo di residenza)

Vantaggi:

  • Permette un’attivita facile e priva di formalismi
  • A grandi linee non è necessario rispettare le norme del diritto societario
  • Nessun capitale minimo necessario

Svantaggi:

  • Responsabilità illimitata del titolare con il patrimonio personale
  • Non ci possono essere partner che partecipano all’impresa
  • A seconda dei cantoni non si ottiene nessun’indennità per i figli e per l’istruzione
  • Nessuns sussidio di disoccupazione

WWW.CIPAS.INFO