Archivi tag: pastore giancarlo

PRANZO IN HOTEL by www.cipas.info

http://www.cipas.info/rassegnastampa.asp#

RESTAURANT MANAGEMENT BOOK

Editore CIPAS™ Consulenza & Formazione Alberghiera Manageriale    Hardback edition     Ean/isbn 9788890464140        Info line + 39 333 4673402    Prezzo € 50,00

http://www.cipas.info/restaurantmanagement.asp

 

Immagine

ROOMS DIVISION TRAINING

http://www.cipas.info/trainingroomdivision.asp#

MICHELE TAMBURRINO

 

 

 

 

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

MIGLIORAMENTO PERSONALE……. UNA CREATURA STRAORDINARIA

2014 04 18 TRAREGO ARTE (97)

Riflessioni di un allievo CIPAS TM
MIGLIORAMENTO PERSONALE…….SONO UNA CREATURA STRAORDINARIA

Durante la lettura e studio dei fascicoli, ho costatato e preso atto che gli insuccessi nella nostra vita sono dovuti a una serie di comportamenti ed esempi sbagliati che partono all’origine del nostro vissuto. Infatti, già in tenera età entriamo in questi meccanismi perdenti, che sono frutto di un’educazione sbagliata ricevuta dalla famiglia, scuola, religione, che col tempo si traduce in abitudini. Cosi facendo costruiscono una vita fatta di slogan o monologhi sbagliati , quali….. sono fatto cosi , mi hanno detto che cosi e ecc ecc
Tutto questo per fortuna fa parte del passato, che molto probabilmente non sì e scelti, perche troppi piccoli e troppo sensibili a condizionamenti negativi, ma ora si possono cambiare.

Come?
Per arrivare a tutto ciò bisogna creare dei nuovi presupposti, condizioni, e convinzioni, quindi liberarsi di ostacoli che ci impediscono di esprimerci e diventare padroni di emozioni e comportamenti. Trasformare pensieri negativi in positivi, creare la tua realtà, armarsi di autostima e circondarsi di valori quali il coraggio, che può permetterci di liberarci di abitudini, luoghi comuni ed esempi e di convinzioni sbagliate, Avere la forza e perseveranza di proseguire attraverso impegno quotidiano, fatto di nuovi esercizi quali frasi di autostima del tipo …..posso farcela, sono il migliore, sono una divinità e ancora.

Bisogna creare obiettivi , metodi , tempi non sempre a scadenza , far verifiche ed attivare protezioni se ve ne il caso .Dunque e molto importante creare un AGREMENT con te stesso , perche si rischia di cadere in condizionamenti negativi ed un continuo rimandare , che se non vi sono dei tempi possono portare a sua volta alla non riuscita del progetto, perché non vi si e colto l’attimo, il tutto senza mai perdere di vista se stessi non dimenticarsi di essere delle persone divine e straordinarie,e che non hanno limiti , quindi perfetti, trovare la forza e perseveranza in queste frasi , anche quando le cose non vanno come si e programmato , perché tutte quelle che possono essere le nostre insofferenze o insoddisfazioni sono create da noi , sia dal punto di vista familiare , salute ,lavoro , perché affrontate in modo sbagliato Rendersi consapevoli che come li creiamo , cosi possiamo risolverli, pertanto il continuo ripetere di frasi energizzanti sono la linfa del proseguo, Anche le preghiere se dettate con positività , danno energia e coraggio.

Ci si accorgerà con il tempo della presenza di un feeling diverso, che può avere maggiori risultati se detti in momenti particolari della giornata , quali alla guida durante i pasti o viaggi.

Forse proprio durante un pasto , il ripetersi il valore che si ha cibandosi di se stesso con frasi energizzanti, come cibo sano e longevo. Sicuramente avremo al debutto un senso d’incredulità, forse anche di banalità , ma il continuo ripetersi di frasi energizzanti aiuterà molto. Come in passato pensavamo, di non essere validi in qualcosa o qualcuno, ora e arrivato il momento di cambiare linguaggio,dunque a prescindere di chi tu sia o cosa fai, di essere in gamba ,bello , amabile , e che meriti il meglio,avendo come miglior partner te stesso. Col tempo ci si renderà conto di amarsi di più e accettarsi di più, ed anche perdonarsi , che spesso e il vero cambiamento , non inteso a livello di fare , ma di sentirsi fiduciosi nei confronti della vita. Un nostro modo ottimista nel porsi verso la vita sarà la riuscita, anche se ci sarà sempre una parte di noi che vorrà migliorarsi.
Dunque ancora una volta molto importante creare un AGREMENT, mettendo sempre se stesso al centro di tutto, assumendosi le responsabilità, convincendosi di essere dei divini, dando anche a chi potrebbe contribuire alla riuscita del progetto, ed essere consci di quello che si fa, si sente. Dunque mettere a nudo il progetto dettagliare il tutto in modi e tempi, e trasformarli in realtà, con continue verifiche ,frasi energetiche , ed esempi positivi visivi. In caso di ritardi non cadere nel vittimismo o paragoni , per fa si che non si perdano risorse energetiche , bensì prestando attenzione alle responsabilità ai segnali che si possono ricevere , quali fisici , emotivi, o comportamentali .Imparare a darsi regole, rispettarle, tenendo sempre a mente che siamo noi al centro della vita, e ascoltare la nostra indole anche con i nostri limiti convincendosi che possono diventare massimi, sopratutto dal punto di vista caratteriale.
Perche spesso quello che noi manifestiamo all’esterno , riflette quello che abbiamo dentro
Esempio se siamo alla ricerca di un; lavoro, oppure non riusciamo nelle situazioni sentimentali , perche spesso ci si lascia prendere da quello che vi e in noi Chiaramente più crediamo in noi stessi, più importante sono le regole , pero senza porsi troppe imposizioni (devo fare ,devo essere),ma accettarsi e perdonarsi se si sbaglia Ci si ferma , si riflette, apprendiamo dai sintomi e dalle situazioni , quindi trasformiamo il tutto da emozioni perdenti in vincenti. Questo grazie al continuo allenamento alla propria persona, che consentono la realizzazione del progetto. Destare ascolto alle emozioni, anche queste dipendono da noi sia nel sociale, famigliare, o lavorativo…..TUTTO DIPENDE DA NOI.
Può capitarci di svolgere un qualcosa che a noi non piace , quindi il fatto di non farlo bene secondo noi si giustifica, pero lo sbaglio e quello, che se non esprimendosi al massimo rischiamo di soffocare energie positive, dunque la possibilità che ricadano sul corpo , come stanchezza , intolleranza, ira. Invece accettando questo feeling ci si rimette in discussione, uscendo da abitudini , ci si pone a nuovi sacrifici , anche coinvolgi persone vincenti Non ascoltare si rischia di riempire questi spazi con cibo, oggetti,o altro. Molto importante e quello di esprimerle sopratutto alle persone interessate tipo comportamenti non graditi.
Le emozioni si possono trattenere oppure aspettare che passino, molto importante e trasformare i vari comportamenti negativi in positivi, esempio non dare per scontato che quando ci si presentano situazioni a noi non gradite non lamentarsi, ma considerare gli insuccessi in forma di forza, e fare delle difficoltà delle motivazioni , quindi non cadere in frase fatte del tipo ………..capita sempre a me
Cercare sempre il positivo delle cose della vita e delle persone che ci circondano. Anche aggressione e stato di conflitto sono sintomi di comportamenti negativi, come dare colpa ad un nostro insuccesso a qualcuno oppure all’ esterno. Cosi facendo non si cresce, ma rendendosi conto che come un insuccesso nella vita parte da noi, anche un successo arriva da noi , dunque e una nostra…..RESPONSABILITÀ, Solo assumendosi le proprie responsabilità arriveremo al successo, e ammettendo a noi stessi che il destino lo creiamo noi attraverso la mente e comportamenti, e il non fare al meglio quello che non piace non va bene , cosi facendo non diamo sfogo alle nostre energie , dunque dare il massimo in tutto , e trovare il positivo anche in quello che non piace .Spesso si ha una pigrizia mentale che non ci permette di vedere le cose in maniera lontana, quindi subentra l’autolesionismo, tendendo a rimandare cose o progetti a distanza, per questo il motivo di una pianificazione e controllo per non rischiare di rimandare il progetto.
Sempre mantenere intatta l’autostima (ancora meglio alterarla) verso noi stessi , quindi creare una forma e forza di protezione, ma quello che rendi potenti i nostri; pensieri e l energia perche senza questa sentimenti e pensieri saranno freddi e non chiari. Alla base di tutto del successo della nostra vita e sempre avere al centro TE STESSO, inteso come amore per noi stessi, che e la soluzione dei successi.

Cosa voglio che questa esperienza mi lasci e un apertura a tutto quello che mi circonda , anche inteso come termini di emozioni , accoglierli senza giudicarli , imparare a conoscerli piuttosto che isolarli, che anche questa esperienza si traduca in vissuto, rafforzato dal concetto che tutto quello che accade nel bene o meno bene sono stato io a volerlo.
WWW.CIPAS.INFO

Il Simposio del Gusto Pastore Giancarlo Circiello Alessandro CastaDiva Resort

Un cordiale saluto alle signore e signori al tavolo con mè della gradevolissima serata: Caneva Job in tourism – Troiano informa CIBO –  Davide Oltolini.

28 novembre 2012

RISANAMENTO GESTIONALE HOTEL ++ RESTAURANT

VEDI IL PROGRAMMA

 

COME SCEGLIERE UNA SOCIETA’ DI MANAGEMENT PER RIMETTERE IN PIEDI IL VOSTRO HOTEL…..

 ISTRUZIONI PER L’USO  “ IL PIANO DI RISANAMENTO “

 Quale minuto ci attende dopo il minuto che sta finendo?

Si risana tutto ciò che non è sano.

 Sono gli uomini con le loro qualità umane, tecnica e intelligenza creativa che ottimizzano la vita in qualunque sua espressione, non certamente le meteore di associativismi, caste nazionali o internazionali o uomini immagine (manca a loro solo il tailleur).

 Nel comparto alberghiero nasce l’esigenza di porre certezze e qualità rivolte al nostro ospite ( e non solo alle proprie tasche).

Se tutto questo non accade nel tempo a causa di non fidelizzazione i costi per creare il nuovo potenziale commerciale si moltiplicano esponenzialmente.

 Significa che i costi “NON PERCEPITI” da cieche gestioni apporteranno un crollo finanziario con relativi ammutinamenti di partner di ogni ordine e grado in qualunque scala di livello/valore.

Quanto affermato non esonera che la scelta sul RISANATORE DELL’HOTELLERIE sia soggetto capace ad interpretare i bisogni della società committente, poiché è troppo impegnato a calcolare i suoi profitti.

Alcune società di RISANAMENTO si avvalgono della tecnica di “non comprensione” del soggetto mandatario.

Attenzione ai fatidici BUSINESS PLAN, leggeteli, rileggeteli e ricalcolateli.

Come si potrà mai risanare partendo da costi LUNARI per la riapertura dell’albergo?

I costi di pre-apertura non devono mai superare il 18% del fatturato netto I.V.A. dell’esercizio anno venturo proiettato da budget operativo.

Esempio semplice comprensibile a tutte le menti anche a quelle selfiche….:

Se in pre-apertura (prima di aprire la saracinesca ai loro clienti…)  si dovessero sperperare 900.000 euro, (calcolando un ricavo medio presenza in rooms division di € 50,00 I.V.A.e BKF esclusi) si dovrebbero accogliere  un totale di 18.000 pax solo per ripagare il debito di qualche sciamannato decision-maker (persona f. investita del potere decisionale, responsabile m./f. della decisione.).

L’ufficio commerciale sarebbe d’accordo e l’ufficio marketing cosa direbbe? e l’ufficio stampa?

Non permettete a nessun burattinaio di superare il 2,50% tra “Management fee (UMSATZ)” “Management fee (% GOP)” e BALLI IN MASCHERA così definiti per dare un’importanza di onnipotenza al “RISANATORE GESTIONALE”.

Siete autorizzati a mandarli a “RANARE”

Per non dimenticare poi ai Franchise Fee lodging, Market fee, F&B e tutti gli altri ammennicoli.

Prestate attenzione ai presunti Budget,ai vari P&L calculation dove si possono trovare cifre come 9.000 euro novemila per un direttore d’albergo esclusi oneri sociali.

Significa che se dovesse lavorare per 190 ore al mese, il costo orario sarebbe di 47,36 ero all’ora e 375 euro al giorno + oneri sociali e varie…..

Ricordatevi che il calcolo della “serva” interpreta che il salario netto di un dipendente si interpreta con  il MOLTIPLICATORE 2,1 per trovare il costo lavoro mensile.

Esempio per chi non avesse capito.

Se pagate 1.200 euro netto in busta paga, moltiplicando per il coefficiente 2,1 troverete 2,520 il costo del lavoro aziendale e MAI LA FORMULA FANTOCCIA  1.200 più il 48% (1.776 EURO)

Visto e considerato che il costo lavoro debba essere calcolato e incorporato su 12 mensilità.

Crisi d’impresa: crisi, default, insolvenza, bancarotta, fallimento, ristrutturazione, turnaround, risanamento, ..

Con il termine turnaround si intende, nell’ambito aziendale, il piano di risanamento e di ristrutturazione profonda di una azienda in crisi. Il turnaround verte su due momenti, il primo volto a porre termine alle cause, ove possibile, che hanno portato alla crisi dell’azienda, il secondo teso al perseguimento di un piano di recupero della redditività.

Negli anni la specializzazione professionale ha portato alcuni manager ad assumere una forte connotazione di “ristrutturatori”

 

Cause e sintomi.

Le fasi della crisi d’impresa

L’accertamento della continuità aziendale

 

Economico-finanziari della crisi d’impresa: dalla creazione alla distruzione di valore per gli azionisti.

Rilevare la crisi d’impresa con l’analisi finanziaria: analisi di bilancio, credit ratios e scoring

L’analisi finanziaria della sostenibilità del debito

Gestione della crisi e turnaround management:  analisi e ridefinizione della strategia, del modello di business, della governance, dei processi organizzativi, delle dinamiche economiche e finanziarie.

 

Le operazioni sul capitale per il finanziamento dello sviluppo ed il ritorno alla creazione di valore: le operazioni sul capitale: aumenti di capitale, IPO, emissione di strumenti equity-linked o tecniche di private equity: motivazioni alla base della scelta di un partner finanziario; meccanismi di formazione del prezzo e di cessione della partecipazione (earn out, tag alone e drag alone).

LBO –  Asset-side restructuring: le strategie di disinvestimento: corporate sell-out, spin-off, equity carve-out securitisation e asset backed Securities. Gli strumenti di debito e quelli ibridi per il (ri)finanziamento delle imprese: il finanziamento del circolante – i finanziamenti bancari a medio e lungo termine: term loan e revolving – mezzanine finance. Liability-side restructuring – La ristrutturazione del debito: rescheduling, equity-swap L’organizzazione del rifinanziamento   Il piano di risanamento: dalla definizione della strategia di risanamento alla redazione del business plan.