HOTEL MANAGEMENT TRAINING BY WWW.CIPAS.INFO

 

http://www.cipas.info/trainingfoodbeveragegiancarlopastore.asp#

giancarlo pastore;giorgio pozzi;cipas.info

giancarlo pastore;giorgio pozzi;cipas.info

GIORGIO POZZI TRAINING HTL MNG

WWW.CIPAS.INFO

pozzi-giorgio-a

GIORGIO POZZI TRAINING HTL MNG

DE PACE ALESSANDRO_GIARDINA FABRIZIO….WOW

WWW.CIPAS.INFO

GIANCARLO PASTORE;GIARDINA FABRIZIO;DE PACE ALESSANDRO

GIANCARLO PASTORE;GIARDINA FABRIZIO;DE PACE ALESSANDRO

GIANCARLO PASTORE;GIARDINA FABRIZIO;DE PACE ALESSANDRO

GIANCARLO PASTORE;GIARDINA FABRIZIO;DE PACE ALESSANDRO

DE PACE ALESSANDRO GIARDINA FABRIZIO….WOW

WWW.CIPAS.INFO

giancarlo pastore; giardina fabrizio

giancarlo pastore; giardina fabrizio

giancarlo pastore;alessando de pace;cipas

giancarlo pastore;alessando de pace;cipas

GOVERNATORI TIZIANA_VARONE MICHELE TRAINING HTL MNG

WWW.CIPAS.INFO

giancarlo pastore;cipas; varone;governatori tiziana

giancarlo pastore;cipas; varone;governatori tiziana

giancarlo pastore;cipas; varone;governatori tiziana

giancarlo pastore;cipas; varone;governatori tiziana

 

 

JAZZ ASCONA

JazzAscona

JazzAscona
dal 23 giugno al 2 luglio 2016
32. edizione ricca di nomi ed eventi

The New Orleans Experience
Music & Food from Louisiana

Ascona capitale europea della musica di New Orleans.
Il festival svizzero celebra dal 23 giugno al 2 luglio la musica e lo spirito di New Orleans. Un unicum in Europa.
10 giorni di festa, un grande happening dedicato al jazz con oltre 180 concerti ed eventi speciali. Tanti i giovani talenti e i gruppi che si presentano per la prima volta al festival. Attesi 50mila spettatori.
Gli Ascona Specials quest’anno saranno due con un cartellone tutto italiano: Raphael Gualazzi (29 giugno) e Simona Molinari (30 giugno).
Dalla Città del Delta artisti di spicco e in esclusiva europea come Glen David Andrews, Aurora McNealand & Tom Mc Dermott, The Jazz Vipers. Ma anche la storica Tremé Brass Band, Topsy Chapman, The Palm Court All Stars, Herlin Riley, Shannon Powell, Jason Marsalis, John Michael Bradford, Shamarr Allen, la famiglia Boutté.
L’Ascona Jazz Award 2016 sarà attribuito al pianista e cantante Davell Crawford, che presenterà due tributi (25 e 26 giugno) dedicati ai grandi pianisti di New Orleans.
Nasce il Villaggio New Orleans con un’offerta di specialità culinarie della Louisiana. Sarà ad Ascona anche l’acclamato chef di New Orleans Brian Landry.
Nell’edizione 2016 ampio spazio sarà riservato al ballo swing & Lindy Hop. Ogni sera da mezzanotte Swingin’ & Dancing con ballerini al Jazz Club Casinò e il 2 luglio una speciale Swing Dance Night con Gunhild Carling & The Carling Family.
Per il pubblico sono inoltre previste nei giorni di sabato, domenica e mercoledì quattro lezioni gratuite di ballo swing con due ballerini professionisti, Francesca De Vita e Henrik Persson.
La grande Barbara Dennerlein sarà protagonista di una Hammond Night il 24 giugno mentre Glen David Andrews & 2Twogether animeranno il concerto gospel nella chiesa del Papio il 29 giugno.
Fra i nomi da non perdere anche l’emergente star della soul francese Opé Smith e la cantante China Moses, figlia di Dee Dee Bridgewater. E dalla Svizzera tanti giovani emergenti, da Martin Lechner a Raphael Jost, dai romandi Lost in Swing ai finalisti della 10.edizione dello Swiss Jazz Award.
La tenda principale rinominata Jazz Club Casinò mentre le leggendarie jam sessions del festival saranno ospitate nel nuovo Papa Joe’s sul lungolago di Ascona.
Prezzi invariati, 5 serate su 10 a entrata gratuita. Prevendita al via dal 20 aprile. Prevendita: agli sportelli dell’Organizzazione turistica di Ascona, Locarno, Brissago, sul sito http://www.jazzascona.ch e in tutti i punti vendita di Ticketcorner della Svizzera.

New Orleans, Ticino
Lo spirito libero di Ascona, 10 giorni di festa, jazz e intrattenimento
Ascona, Svizzera – Aprile 2016 – Ci sono festival che grazie a un progetto artistico originale, a una tradizione consolidata e non da ultimo a una location particolarmente affascinante riescono a emergere in un panorama internazionale di eventi musicali in continuo mutamento, anche senza budget stratosferici. Uno di questi è sicuramente il festival jazz di Ascona, in Svizzera, uno dei punti di riferimento in Europa e nel mondo per gli stili storici del jazz e la musica che si fa oggi a New Orleans. Diretto da Nicolas Gilliet, JazzAscona festeggia la sua 32. edizione dal 23 giugno al 2 luglio prossimi con un ricco cartellone: 10 giorni di festa per un grande happening dedicato allo spirito libero del jazz, con oltre 180 concerti ed eventi speciali, tanti i giovani talenti e gruppi che si presentano per la prima volta al festival. 50mila gli spettatori attesi.
Stelle da New Orleans, in esclusiva europea
Forte di un contratto di collaborazione in esclusiva siglato con le autorità di New Orleans, il festival proporrà anche questa estate un programma allettante con artisti di primo piano dalla Crescent City all’insegna del motto “The New Orleans Experience – Music and food from Louisiana”.
Fra le molte novità ed esclusive europee del festival spiccano, da New Orleans, la presenza del trombonista, cantante e showman Glen David Andrews, uno dei musicisti più esplosivi e che meglio incarnano lo spirito festoso della Città del Delta, del gruppo Jazz Vipers, che è stato fra i primi artefici del successo di Frenchmen Street quale nuovo epicentro musicale di New Orleans e, per la prima volta ad Ascona, di Aurora Nealand & Tom McDermott, uno dei sodalizi musicali di New Orleans più in vista del momento. Polistrumentista, cantante e incredibile performer lei, pianista e compositore lui, il duo reinterpreta la tradizione con grande verve e originalità e fa sala piena a ogni esibizione.
Da New Orleans giungeranno sulle rive del Lago Maggiore anche giovani stelle della tromba come Shamarr Allen, John Michael Bradford, Leon “Kid Chocolate” Brown e Kevin Louis, gli acclamati batteristi Shannon Powell e Herlin Riley, una delle migliori marching band della città, la Tremé Brass Band (un grande ritorno dopo molti anni di assenza), il batterista Jason Marsalis e la cantante Topsy Chapman assieme alla sempre verde Palm Court All Star Band, le cantanti Anais St. John, nonché Teedy, Tanya e Lillian Boutté. Quest’ultima si esibirà con la band che lanciò in Europa negli anni 80, i Music Friends.

A Davell Crawford l’Ascona Jazz Award 2016. La tradizione pianistica di New Orleans in due serate
L’Ascona Jazz Award 2016 sarà assegnato al celebrato cantante e pianista di New Orleans Davell Crawford, erede della grande tradizione pianistica della città del Delta. Assieme al suo gruppo, Crawford sarà il protagonista sabato 25 giugno di Doctors, Professors, Kings & Princes of New Orleans Piano, un tributo davvero imperdibile a Dr. John, Professor Longhair, James Booker, Fats Domino e Allen Toussaint. Lo stesso Crawford coordinerà domenica 26 giugno una Piano Night che vedrà la partecipazione di sei pianisti del festival con due piani a coda sul palco del Teatro del Gatto di Ascona.
Raphael Gualazzi e Simona Molinari ospiti speciali il 29 e 30 giugno
Due e di sicuro richiamo sono quest’anno gli Ascona Specials. Si tratta di concerti speciali, a pagamento, che si svolgono al Jazz Club Casinò, la tenda che ospita i principali eventi del festival, nelle serate ad entrata gratuita in piazza.
Mercoledì 29 giugno sarà ad Ascona un artista molto amato dal pubblico e dalla critica, il pianista e cantante Raphael Gualazzi. Dopo la sua trionfale partecipazione con il brano Follia D’Amore al Festival di Sanremo nel 2011 e nello stesso anno all’Eurosong Contest, questo giovane artista italiano si è oramai affermato a livello europeo. Energia ed emozione caratterizzano le performance di Raphael Gualazzi, che propone composizioni di grande spessore musicale e fruibili al grande pubblico in cui si mescolano vari generi: dal jazz al ragtime (sua grande passione), al blues, al gospel al funk, alla pop. A JazzAscona Gualazzi porterà il suo nuovo show, che precede l’uscita del suo nuovo, attesissimo album.
Giovedì 30 giugno sarà a JazzAscona Simona Molinari. Nota al grande pubblico per le sue partecipazioni al festival di Sanremo, la giovane cantante si sta definitivamente affermando come una delle più belle e intense voci italiane e ad Ascona presenterà il suo nuovo album Casa Mia composto da dieci evergreen del jazz. Simona Molinari ha collaborato con artisti quali Al Jarreau, Gilberto Gil, Peter Cincotti, Andrea Bocelli, Massimo Ranieri ed Ornella Vanoni, esibendosi nei teatri, nei jazz club e a importanti festival in Italia e nel mondo. Nell’ultimo anno, ha presentato la fortunata tournée legata al progetto live “Loving Ella”, un tributo a Ella Fitzgerald.
Hammond Night con Barbara Dennerlein e Concerto gospel
Nel cartellone 2016 spicca il nome di un’artista che è considerata da oramai 20 anni a questa parte uno dei più grandi interpreti mondiali dell’organo, Barbara Dennerlein. Per la prima volta ad Ascona, Dennerlein sarà protagonista di una Hammond Night in programma venerdì 24 giugno alla quale parteciperanno anche Glen David Andrews & 2Twogether, ossia Jérôme Cardynaals alla batteria e Simon Oslender all’organo Hammond, due incredibili talenti del groovy jazz europeo, entrambi non ancora ventenni. Glen Andrews & 2Twogether animeranno anche uno degli eventi più suggestivi del festival: il concerto gospel di San Pietro e Paolo (mercoledì 29 giugno) che si tiene nella cinquecentesca chiesa del Papio di Ascona.
Un ampio spazio riservato al ballo swing e al Lindy Hop
JazzAscona 2016 attribuirà uno spazio speciale al ballo swing e al Lindy Hop.
Ogni sera, da mezzanotte, il programma Swingin’ & Dancing proporrà al Jazz Club Casinò i grandi successi ballabili degli anni 30 e 40. Sul palco l’effervescente Gotha Swing Dance e in pista dei ballerini che con il loro show accompagneranno il pubblico alla scoperta del ballo swing.
Per il pubblico sono inoltre previste quattro lezioni gratuite di ballo swing con due ballerini professionisti, Francesca De Vita e Henrik Persson. L’appuntamento è al Collegio Papio nei weekend (sabato 25.6 e 2.7 e domenica 26.6, dalle 18.00) e mercoledì 29 dalle 16.30.
Un successo annunciato è poi la serata di sabato 2 luglio, dove nell’ambito di una Swing Dance Night si esibirà Gunhild Carling & The Carling Family, spettacolare band svedese, già vincitrice del Premio del Pubblico, che integra il ballo come segno distintivo dei suoi show. La stessa band animerà anche il Final Jazz party domenica 3 luglio al Golf di Ascona.
Opé Smith e China Moses: la Francia, serbatoio di sicuri talenti musicali
Fra le altre presenze segnaliamo i vincitori del Premio del Pubblico del 2015 The Primatics con il loro tributo a Louis Prima, il giovane e talentuoso cantante soul Opé Smith e l’affermata cantante franco-americana China Moses, figlia della leggendaria Dee Dee Bridgewater, che si presenterà con una nuova band e un nuovissimo programma fra r&b, funk e jazz tratto dal nuovo album “Breaking Point”.
Una notevole presenza svizzera
Ascona ospiterà anche (dal 26 al 30 giugno) la fase finale dello Swiss Jazz Award, che torna alla formula delle cinque esibizioni per le tre finaliste (Marianne Racine Quartet, Sam Burkhardt e Patrick Bianco’s Cannonsoul) e farà da corollario a una forte presenza di artisti svizzeri, con parecchi giovani di talento in programma: Martin Lechner con il suo nuovo album, LaDyva, reginetta del boogie woogie che ha avuto l’onore di suonare a Londra per gli 80 anni Chuck Berry, i romandi Lost In Swing e il vincitore dell’ultima edizione dello Swiss Jazz Award, Raphael Jost, fra gli altri.
Un villaggio New Orleans per scoprire i sapori della Louisiana
“L’esperienza New Orleans” non sarebbe completa senza una parte dedicata cucina di New Orleans e della Louisiana, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, frutto, come la musica, del melting pot culturale di New Orleans visto che integra la tradizione culinaria francese, creola, africana, spagnola. Quest’anno l’offerta culinaria sarà potenziata con l’allestimento di un Villaggio New Orleans che sarà realizzato con la consulenza di un notissimo chef stellato della Città del Delta, Brian Landry (Borgne Restaurant – John Besh Restaurant Group), la cui presenza ad Ascona è resa possibile dall’accordo di collaborazione con il Convention & Tourist Bureau di New Orleans.
Ai vari stand del villaggio si potranno degustare panini (po-boys), vari tipi di jambalaya, gumbo ed altre specialità tipiche, oltre a drinks caratteristici di New Orleans come Mint Julep, French 75 o Sazerac. I ristoranti al Pontile, Nostrana e Papa Joe’s offriranno pure una carta New Orleans.
Nuova sede al Papa Joe’s per le Jam Sessions e Jazz Club Casinò
Le leggendarie jam sessions del festival, che riuniscono dopo mezzanotte molti musicisti del festival e rappresentano al meglio lo spirito libero del jazz, quest’anno cambieranno sede per approdare nel nuovo Papa Joe’s (ex Elvezia), ristorante appena aperto sul lungolago di Ascona. Fra le altre novità da segnalare che la tenda principale sarà rinominata Jazz Club Casinò.
Informazioni pratiche e biglietti
Per maggiori informazioni sul festival e sugli artisti si rinvia al sito http://www.jazzascona.ch. Per informazioni turistiche http://www.ascona-locarno.com (tel +41 (0)848 091 091).
Serate sul lungolago
I concerti serali sul lungolago sono a pagamento nei giorni di venerdì e sabato e martedì 28 giugno e gratuiti in settimana con l’eccezione dei due concerti Ascona Specials in programma nella tenda Jazz Club Casinò.
Biglietti: Adulti 20 CHF – Studenti e Apprendisti 10 CHF – Ragazzi fino a 14 anni gratis
I biglietti possono essere acquistati direttamente alle casse serali, dalle 18.00.

UN MARE DI CHAMPAGNE

bollicine-Champagne-alassio

UN MARE DI CHAMPAGNE:
Un grand tour alla scoperta del “Roi des Vins”
ALASSIO 20 – 21 GIUGNO 2016
IV EDIZIONE

115 Etichette, 42 Maisons, 2 giorni, Seminari a tema, 1 torneo di Golf al suo esordio, 1 cena di Gala: sono questi i numeri e gli appuntamenti della prossima edizione – la quarta – di “Un mare di Champagne”, la manifestazione organizzata dal consorzio Macramé – Dire Fare Mangiare con il patrocinio del Comune di Alassio. Anche quest’anno la cornice sarà quella del Grand Hotel Alassio & SPA, la splendida struttura neoclassica risalente alla fine del 1800 e riaperta, dopo un’accurata opera di restauro, nel 2010. L’incantevole e suggestiva terrazza affacciata sul Golfo accoglierà operatori del settore, giornalisti e appassionati di bollicine, che confluiranno nella città ligure per partecipare al più grande evento italiano dedicato al Roi des Vins: l’obiettivo è ripetere e superare il grande successo della scorsa edizione, che ha attirato oltre cinquecento estimatori, e durante la quale sono stati fatti saltare i tappi di più di mille bottiglie di Champagne.
La degustazione si terrà il giorno 20 giugno a partire dalle ore 12,00 alle ore 20,00 presso il Grand Hotel e Spa di Alassio, Via A. Gramsci 2/4.
Due giorni intensi incentrati sullo Champagne. Oltre alla degustazione delle più prestigiose etichette, imperdibili ed esclusivi i seminari tematici: “Champagne: Storia e Terroir”; “Champagne e cucina”; “Arte e tecnica del servizio” arricchiti dal cooking show di Alida Gotta, la giovane rivelazione e finalista della quinta edizione di Masterchef Italia.
Alida Gotta e Livia Riva – Dame du Vin, insieme interpreteranno la cucina dei nuovi sapori in abbinamento allo Champagne, ancora una volta assoluto protagonista di un’esperienza gustativa indimenticabile.

The Floating Piers

Sulla sinistra Sulzano, sulla destra Monte Isola (AP Photo/Luca Bruno)

The Floating Piers, il nuovo progetto di Christo in Italia, reinterpreterà il Lago d’Iseo per 16 giorni dal 18 giugno al 3 luglio 2016. 70.000 metri quadri di tessuto giallo cangiante, sostenuti da un sistema modulare di pontili galleggianti formato da 200.000 cubi in polietilene ad alta densità, comporranno una installazione che si svilupperà a pelo d’acqua seguendo il movimento delle onde.

L’ESPERIENZA
I visitatori potranno fruire del lavoro percorrendo la sua intera lunghezza, che si sviluppa in circolo da Sulzano a Monte Isola e poi fino all’isola di San Paolo. Dalle montagne che circondano il lago si potrà avere uno sguardo “a volo d’uccello” su The Floating Piers osservandone angoli nascosti e prospettive inaspettate.

IL PONTILE
The Floating Piers creerà sulle acque del Lago di Iseo un percorso pedonale di 3 kilometri composto da pontili larghi 16 metri e alti 50 centimetri dai bordi degradanti. Il tessuto si svilupperà per altri 1,5 kilometri lungo la strada pedonale tra Sulzano e Peschiera Maraglio.

Tra la primavera e l’estate del 2014 Christo, insieme a Vladimir Yavachev – operations manager, Wolfgang Volz – project manager, Josy Kraft – registrar e curatore, hanno esplorato diversi laghi del nord Italia e, insieme al Project Director Germano Celant, hanno ritenuto che il Lago d’Iseo – a 100 km ad est di Milano e 200km ad ovest di Venezia – fosse il luogo più adatto e di grande ispirazione.

The Floating Piers sarà il primo progetto su larga scala dai tempi di The Gates, realizzato da Christo e Jeanne-Claude nel 2005. Come tutti i loro lavori, i fondi per la realizzazione di questa opera provengono interamente dalla vendita delle opere di Christo. Dopo i 16 giorni tutte le componenti dell’opera verranno rimosse e dismesse attraverso un processo industriale di riciclaggio.

Christo e Jeanne-Claude hanno realizzato in Italia molti progetti nella loro carriera creativa: Wrapped Fountain e Wrapped Medieval Tower a Spoleto, 1968; Wrapped Monuments a Milan, 1970; e The Wall, Wrapped Roman Wall a Rome, 1974. Dopo oltre 40 anni dall’ultimo progetto, Christo è entusiasta di poter lavorare ancora in Italia.

DIDATTICA CIPAS TM

WWW.CIPAS.INFO

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

VITALE DOMENICO MASTER F&B

WWW.CIPAS.INFO

VITALE DOMENICO GIANCARLO PASTORE

VITALE DOMENICO GIANCARLO PASTORE

SARTI TOMMASO

WWW.CIPAS.INFO

 

CIPAS_GIANCARLO PASTORE

CIPAS_GIANCARLO PASTORE

PASTORE GIANCARLO_VITALE_DE PACE_SARTI

PASTORE GIANCARLO_VITALE_DE PACE_SARTI

PASTORE GIANCARLO_VITALE_DE PACE_SARTI

PASTORE GIANCARLO_VITALE_DE PACE_SARTI

FONDOTOCE

 

http://www.cipas.info

fondo toce (62) fondo toce (60) fondo toce (59) fondo toce (58) fondo toce (57) fondo toce (56) fondo toce (55) fondo toce (54) fondo toce (53) fondo toce (52) fondo toce (51) fondo toce (50) fondo toce (49) fondo toce (48) fondo toce (47) fondo toce (46) fondo toce (45) fondo toce (44) fondo toce (43) fondo toce (42) fondo toce (41) fondo toce (40) fondo toce (39) fondo toce (38) fondo toce (37) fondo toce (36) fondo toce (35) fondo toce (34) fondo toce (33) fondo toce (32) fondo toce (31) fondo toce (30) fondo toce (29) fondo toce (28) fondo toce (27) fondo toce (26) fondo toce (24) fondo toce (23) fondo toce (22) fondo toce (21) fondo toce (20) fondo toce (19) fondo toce (18) fondo toce (17) fondo toce (16) fondo toce (15) fondo toce (14) fondo toce (13) fondo toce (12) fondo toce (11) fondo toce (10) fondo toce (9) fondo toce (8) fondo toce (7) fondo toce (6) fondo toce (5) fondo toce (4) fondo toce (3) fondo toce (2) fondo toce (1) fondo toce (73) fondo toce (72) fondo toce (71) fondo toce (70) fondo toce (69) fondo toce (68) fondo toce (67) fondo toce (66) fondo toce (65) fondo toce (64) fondo toce (63) fondo toce (62) fondo toce (61) fondo toce (60) fondo toce (59) fondo toce (58) fondo toce (57) fondo toce (56) fondo toce (55) fondo toce (53) fondo toce (52) fondo toce (51) fondo toce (50) fondo toce (49) fondo toce (48) fondo toce (47) fondo toce (46) fondo toce (45) fondo toce (44) fondo toce (43) fondo toce (42) fondo toce (41) fondo toce (40) fondo toce (39) fondo toce (38) fondo toce (37) fondo toce (36) fondo toce (35) fondo toce (34) fondo toce (33) fondo toce (32) fondo toce (31) fondo toce (30) fondo toce (29) fondo toce (28) fondo toce (27) fondo toce (26) fondo toce (24) fondo toce (23) fondo toce (22) fondo toce (21) fondo toce (20) fondo toce (19) fondo toce (18) fondo toce (17) fondo toce (16) fondo toce (15) fondo toce (14) fondo toce (13) fondo toce (12) fondo toce (11) fondo toce (10) fondo toce (9) fondo toce (8) fondo toce (7) fondo toce (6) fondo toce (5) fondo toce (4) fondo toce (3) fondo toce (2) fondo toce (1)

MONZA & MONGOLFIERE

PRALORMO TULIP

VINUM + LANGHE

BAROLO (1) BAROLO (3) BAROLO (4) BAROLO (5) BAROLO (7) BAROLO (8) BAROLO (12) BAROLO (13) BAROLO (14) BAROLO (17) BAROLO (18) BAROLO (20) BAROLO (22) BAROLO (23) BAROLO (27) BAROLO (28) BAROLO (29) BAROLO (30) BAROLO (31) BAROLO (34) BAROLO (35) BAROLO (37) BAROLO (43) BAROLO (44) BAROLO (46) BAROLO (54) BAROLO (59) BAROLO (62) BAROLO (64) BAROLO (66) BAROLO (68) BAROLO (69) BAROLO (70) BAROLO (74) BAROLO (77) BAROLO (79) BAROLO (82) BAROLO (85) BAROLO (86) BAROLO (87) BAROLO (88) BAROLO (89) BAROLO (90) BAROLO (91) BAROLO (97) BAROLO (98) BAROLO (99) BAROLO (100) BAROLO (101) BAROLO (102) BAROLO (103) BAROLO (104) BAROLO (105) BAROLO (107) BAROLO (110) BAROLO (111) BAROLO (112) BAROLO (118) BAROLO (119) BAROLO (120) BAROLO (121) BAROLO (122) BAROLO (123) BAROLO (124) BAROLO (126) BAROLO (128) BAROLO (130) BAROLO (131) BAROLO (133) BAROLO (136) BAROLO (137) BAROLO (138) POLLENZO (1) POLLENZO (2) POLLENZO (3) POLLENZO (4) POLLENZO (5) POLLENZO (6) POLLENZO (7) POLLENZO (8) POLLENZO (9) POLLENZO (10) POLLENZO (11) POLLENZO (12) POLLENZO (13) POLLENZO (14) POLLENZO (15) POLLENZO (16) POLLENZO (17) POLLENZO (18) POLLENZO (19) POLLENZO (20) POLLENZO (21) POLLENZO (22) POLLENZO (23) POLLENZO (24) POLLENZO (25) POLLENZO (26) POLLENZO (27) POLLENZO (28) POLLENZO (29) POLLENZO (30) POLLENZO (31) POLLENZO (32) POLLENZO (33) POLLENZO (34) POLLENZO (35) POLLENZO (36) POLLENZO (37) POLLENZO (38) POLLENZO (39) POLLENZO (40) POLLENZO (41) POLLENZO (42) POLLENZO (43) POLLENZO (44) POLLENZO (45) POLLENZO (46) POLLENZO (47) POLLENZO (48) POLLENZO (49) POLLENZO (50) POLLENZO (51) POLLENZO (52) POLLENZO (53) POLLENZO (54) POLLENZO (55) POLLENZO (56) POLLENZO (57) POLLENZO (58) POLLENZO (59) POLLENZO (60) POLLENZO (61) POLLENZO (62) POLLENZO (63) POLLENZO (65) POLLENZO (66) POLLENZO (67) POLLENZO (69) POLLENZO (74) POLLENZO (75) POLLENZO (76) POLLENZO (77) POLLENZO (78) POLLENZO (79)

VINUM 2016 ALBA ITALY

      vinum

40 anni di VINUM

Alba, 23-24-25 Aprile | 30 aprile- 1° Maggio 2016
40a Fiera Nazionale dei vini di Langhe, Roero e Monferrato

Degustazioni, incontri, workshop. Street food made in Langa, aperitivi a tema, visite guidate e musei aperti. E ancora, appuntamenti con le eccellenze enogastronomiche del territorio, eventi sportivi e tanta musica. Ma, soprattutto, i grandi vini di Langhe, Roero e Monferrato: tutti in un solo luogo, per due intensi weekend di assaggi, scoperte enoiche ed emozioni.

Vinum compie quarant’anni e si prepara ad invadere la città di Alba il 23, 24 e 25 aprile e, nuovamente, il 30 aprile e il 1° Maggio 2016. La Fiera Nazionale dei vini di Langhe, Roero e Monferrato trasforma la capitale del Tartufo Bianco in una grande enoteca dove i profumi dei vini incontrano i gusti e i sapori delle eccellenze piemontesi in una golosissima festa che coinvolge tutta la città e il territorio.

Vinum è la più importante manifestazione enoica della primavera piemontese, un’occasione unica per scoprire la capitale delle Langhe e il suo straordinario patrimonio collinare – inserito all’interno della World Heritage List dell’Unesco – a partire dalle sue produzioni d’eccellenza. Durante Vinum, le piazze della città di Alba diventano banchi d’assaggio dedicati alla degustazione delle principali tipologie di vini prodotte nella zona: il Barolo, il Barbaresco, il Dolcetto, il Moscato, il Roero Arneis e il Roero, i vini del Monferrato e i bianchi delle Langhe. Ogni piazza è titolata ad un vino o a un gruppo di vini, a cui viene abbinato, in un trionfo di sapori locali, lo STREET FOOD ËD LANGA®, il cibo di strada preparato secondo le ricette dell’antica tradizione culinaria langarola.

Per approfondire la conoscenza di vini ed eccellenze piemontesi, Vinum organizza alcuni workshop (acquistabili anche online) dedicati ai più curiosi: si tratta delle degustazioni I GRANDI TERROIR DI LANGHE, ROERO E MONFERRATO a cura dell’enologo e giornalista Lorenzo Tablino (tutti i giorni di Vinum alle 17.30 presso il Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” di piazza Medford), e i laboratori FORMAGGI E I VINI DEL TERRITORIO, con degustazioni curate dall’ONAF (tutti i giorni della manifestazione dalle 11.45, sempre al Palazzo Mostre e Congressi).

Vinum non è soltanto un’occasione per scoprire i migliori nettari d’Italia, ma una festa di territorio. La manifestazione si inserisce all’interno della Primavera di Alba, che colora di appuntamenti la città, da marzo fino a luglio, aprendo le porte del sistema museale albese che comprende la Chiesa di San Giuseppe, la Chiesa di San Domenico, il Centro Studi Beppe Fenoglio, il Museo Diocesano e il Museo Civico archeologico e di scienze naturali F. Eusebio di Alba.

Inoltre, acquistando il carnet di Vinum, attraverso il quale è possibile effettuare le degustazioni nei punti indicati, si riceveranno sconti e ingressi omaggio ai principali musei e attrazioni turistiche di Alba e dintorni, validi fino a domenica 8 maggio: il Wimu, il Museo del Vino di Barolo, il Museo dei Cavatappi, sempre a Barolo, il Museo delle Langhe di Grinzane Cavour, il Museo F. Eusebio di Alba. A coloro che presenteranno il carnet di Vinum prima della visita alla Torre di Barbaresco, ubicata nell’omonimo comune, verrà omaggiato un calice di Barbaresco.

Il carnet di Vinum è acquistabile in loco, oppure online su Ciaotickets. Chi compra via digitale avrà uno sconto di 5 euro sul prezzo del carnet. Inoltre, sono disponibili sconti per chi acquista i pacchetti carnet + partecipazione ai workshop.

«Quest’anno la Fiera Nazionale Vinum compie 40 anni», racconta la Presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba Liliana Allena. «Un traguardo che abbiamo voluto celebrare con una manifestazione ricca di eventi. Grazie ai banchi d’assaggio, allo Street Food ëd Langa e agli approfondimenti su vino e eccellenze piemontesi abbiamo reso la manifestazione capillare e diffusa su tutto il centro storico di Alba, che si trasforma in una grande enoteca a cielo aperto con animazioni, musica e artisti di strada. Attraverso Vinum Bimbi abbiamo voluto rispondere alle necessità dei turisti che viaggiano con le famiglie, dedicando loro uno spazio dove si incontrano gioco ed educazione. Vinum è l’occasione perfetta per conoscere il nostro territorio. Le degustazioni si uniscono al piacere della cultura e della scoperta, con ingressi omaggio e agevolazioni ai principali musei e attrazioni turistiche delle nostre colline, da Barbaresco a Barolo, passando per Grinzane Cavour, tutte aree riconosciute Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco».

Vinum è organizzato dall’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, in collaborazione con il Comune di Alba, l’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, il Consorzio Tutela Roero, i Produttori Moscato d’Asti Associati, l’Associazione Cantine di Alba, il Consorzio Alta Langa, la Bottega del Vino di Dogliani, la Cantina Comunale i Sörì di Diano, il Consorzio di Tutela dei vini d’Asti e del Monferrato, l’Istituto Grappa Piemonte e con il sostegno della Regione Piemonte, della Camera di Commercio di Cuneo, della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e della Banca d’Alba Credito Cooperativo.

LE DEGUSTAZIONI

Le principali piazze della città di Alba sono dedicate alle degustazioni di vino curate dall’AIS, l’Associazione Italiana Sommelier (banchi aperti dalle 10.30 alle 20.00).

 

PIAZZA RISORGIMENTO – IL ROERO e I PRODUTTORI DI ALBA

Piazza Risorgimento accoglie le etichette di Roero Arneis Docg e di Roero Docg, in collaborazione con il Consorzio Tutela Roero. Il Roero Arneis Docg (bianco da uve arneis) e il Roero Docg (rosso da uve nebbiolo) sono i più importanti e prestigiosi vini del Roero, le colline che si snodano sulla riva sinistra del Tanaro, il fiume che le divide dalle Langhe.

Nello stesso luogo è possibile degustare i vini della neonata Associazione Cantine di Alba, l’associazione che raggruppa i produttori con sede all’interno del Comune della capitale delle Langhe.

CORTILE DELLA MADDALENA – IL DOLCETTO

Nel Cortile della Maddalena protagonista è il Dolcetto, storico vino della tavola piemontese, coltivato in moltissime aree delle Langhe. Le degustazioni sono in collaborazione con il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, la Bottega del Vino di Dogliani, i Produttori di Montelupo Albese e Rodello e la Cantina Comunale i Sörì di Diano.

PIAZZA MICHELE FERRERO – IL MOSCATO, LA NOCCIOLA e LA GRAPPA

Piazza Michele Ferrero è dedicata allo straordinario abbinamento Moscato d’Asti Docg e Nocciola Piemonte IGP. Le etichette di Moscato d’Asti Docg, che vantano centinaia di piccoli produttori in una zona ricca di fascino tra le provincie di Cuneo, Asti e Alessandria, sono presentate dai Produttori Moscato d’Asti Associati; mentre gli assaggi di Nocciola Piemonte IGP sono curati in collaborazione con la Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa. In piazza Ferrero è presente anche l’Istituto Grappa Piemonte con degustazioni di grappa e distillati.

PIAZZA GARIBALDI – IL MONFERRATO

Piazza Garibaldi ospita i vini del Monferrato, prestigiosa area vitivinicola inserita nella lista dei siti patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, divisa tra le province di Asti e di Alessandria. Il Monferrato, tra splendidi paesaggi, castelli, villaggi ricchi di storia e fascino, nonché artigiani della gastronomia e della ristorazione, è la culla di un’enologia di pregio, affidata ai suoi molti vitigni autoctoni. Qui è possibile degustare: Barbera d’Asti Superiore DOCG, Ruchè DOCG, Piemonte Barbera DOC, Monferrato Dolcetto DOC, Malvasia DOC, Piemonte Chardonnay DOC, Grignolino d’Asti DOC, Freisa d’Asti DOC, Monferrato Rosso DOC, Piemonte Sauvignon DOC, Piemonte Pinot Chardonnay Brut DOC, Cortese Alto Monferrato DOC. Degustazioni organizzate in collaborazione con il Consorzio di Tutela dei vini d’Asti e del Monferrato.

In piazza Garibaldi è presente l’Isola dei Formaggi, in collaborazione con l’ONAF.

PALAZZO MOSTRE E CONGRESSI “G. MORRA” –  GRANDI ROSSI DELLE LANGHE

All’interno del Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” di Piazza Medford si degustano i Grandi Rossi delle Langhe tra cui spiccano il Barolo Docg e il Barbaresco Docg.  Le Langhe sono un vasto territorio collinare che si snoda sulla destra orografica del Tanaro, dove, da secoli, si trovano antichi vitigni di grandissimo pregio. Si possono degustare: Barolo DOCG, Barbaresco DOCG, Dogliani DOCG Superiore, Diano d’Alba DOCG Superiore, Alba DOC, Barbera d’Alba DOC, Langhe Freisa DOC, Langhe Nebbiolo DOC, Nebbiolo d’Alba DOC e Verduno Pelaverga DOC. Le degustazioni dei Grandi Rossi delle Langhe sono in collaborazione con il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani.

 

PIAZZA MEDFORD – I BIANCHI DELLE LANGHE

Nella piazza antistante il Palazzo Mostre e Congressi è allestito il banco d’assaggio dei vini bianchi prodotti nelle Langhe. Vini che, ottenuti a partire da diversi vitigni a bacca bianca, vengono riconosciuti sotto la Denominazione di Origine «Langhe», perché qui coltivati e vinificati secondo alti standard qualitativi. Si possono degustare: Langhe Chardonnay DOC, Langhe Bianco DOC, Langhe Favorita DOC, Langhe Sauvignon DOC e Langhe Nascetta DOC.

BAR DI ALBA – APERITIVI CON L’ALTA LANGA DOCG

Presso i bar della città che aderiscono all’iniziativa, a prezzi convenzionati, tornano gli APERITIVI DI VINUM con calici di Alta Langa Docg, il prestigioso Metodo Classico ottenuto sulle colline dell’Alta Langa da uve chardonnay e pinot nero. Gli aperitivi di Vinum sono organizzati dall’Associazione Commercianti Albesi in collaborazione con il Consorzio Alta Langa Metodo Classico.

 

COME SI DEGUSTA

 

L’ingresso a Vinum è gratuito, con la possibilità di acquistare un carnet degustazione che dà diritto a 15 degustazioni da utilizzare in tutte le piazze della città. Vengono inoltre forniti calice e taschina porta-bicchiere. Il carnet dà diritto a uno sconto di € 2 sugli APERITIVI DI VINUM con l’Alta Langa Metodo Classico e agevolazioni sugli ingressi al WiMu Museo del Vino e al Museo dei Cavatappi di Barolo, al Museo delle Langhe di Grinzane Cavour, al Museo Civico archeologico e di scienze naturali “F. Eusebio” di Alba. A coloro che presenteranno il carnet di Vinum prima della visita alla Torre di Barbaresco, ubicata nell’omonimo comune, verrà omaggiato un calice di Barbaresco.

Sono anche disponibili altre soluzioni di acquisto di degustazione (coupon da 4 e 5 degustazioni, oltre che convenzioni per i soci AIS, Go Wine, ONAV, Slow Food, ONAF e tutti i Consorzi aderenti a Vinum). Il carnet di Vinum è acquistabile direttamente in loco, oppure online su Ciaotickets. Chi compra il carnet via digitale avrà uno sconto di 5 euro. Inoltre, saranno disponibili sconti per chi acquista il pacchetto carnet + workshop. Per maggiori informazioni http://www.vinumalba.com.

I WORKSHOP

 

Il Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” di Piazza Medford è dedicato a workshop e approfondimenti:

– Degustazioni dei FORMAGGI E I VINI DEL TERRITORIO, curate dall’ONAF. Tutti i giorni dalle 11.45

– Degustazioni guidate I GRANDI TERROIR DI LANGHE, ROERO E MONFERRATO, con l’enologo Lorenzo Tablino. Tutti i giorni alle 17.30.

 

STREET FOOD ËD LANGA®

In abbinamento ai vini del territorio, ogni piazza di Vinum presenta lo Street Food ëd Langa®: cibo di strada di qualità ricco di storia e tradizione langarola da scoprire in uno sfizioso itinerario gastronomico.  Lo Street Food ëd Langa® è organizzato in collaborazione con la Giostra delle Cento Torri, l’Associazione Macellai Albesi, il Consorzio Promozione e Tutela Pan ëd Langa e l’Accademia Alberghiera di Alba.

 

ALTRI APPUNTAMENTI

 

L’isola dei formaggi DOP del Piemonte

L’isola dei formaggi, in Piazza Garibaldi, è la grande vetrina della produzione casearia piemontese. L’isola è stata creata in collaborazione con l’ONAF, Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio, una delle principali associazioni di promozione e studio dei formaggi di qualità.

Mercato della Terra

Per gli appassionati del km 0 e dei prodotti agricoli di alta qualità il Mercato della Terra di Alba è un piccolo scrigno di leccornie. La manifestazione, realizzata in collaborazione con il Comune e la condotta Slow Food di Alba, vuole avvicinare i consumatori ai produttori per sensibilizzare alla filosofia del “buono, pulito e giusto”. Il mercato si svolge in piazza Pertinace (anche chiamata San Giovanni), nel centro storico di Alba.

 

Piemonte On Wine

Un servizio gratuito, presso l’ATL Langhe Roero, attivo 7 giorni su 7, tutto l’anno, rivolto agli enoturisti interessati a visitare le aziende vinicole del territorio, degustare e acquistare vini direttamente dal produttore. Il Centro Servizi per l’Enoturista offre informazioni su eventi legati al mondo del vino, con un database online e con la possibilità di effettuare prenotazioni di visite in numerose cantine di Langhe, Roero e Astigiano.

Alba Sotterranea

Il Museo Civico archeologico e di scienze naturali “F. Eusebio” organizza tour alla scoperta delle radici sotterranee della città in compagnia di un archeologo professionista, con visite all’antico tempio, al teatro e al foro di epoca romana, il primo fonte battesimale e le torri medievali scomparse. Tutti i giorni di Vinum dalle ore 10.30 fino alle 18.00. Info su www.ambientecultura.it

Alba Film Festival (22, 23 e 24 aprile)

L’Alba Film Festival rinnova la propria presenza sul territorio albese con una rassegna di tre giorni – il 22, 23 e 24 aprile – dedicata al cinema d’autore, al cortometraggio e al documentario. Ingresso gratuito e proiezioni nel Cortile della Maddalena: Sala Beppe Fenoglio, Coro della Maddalena e sale attigue. Per il programma completo: www.albafilmfestival.org

 

Alla scoperta del Museo diffuso “Pinot Gallizio” e del Teatro Sociale (24, 25 aprile, tutte le domeniche di maggio)

Il Comune di Alba in collaborazione con il Centro Studi Beppe Fenoglio, propone un inedito percorso alla scoperta delle opere di Pinot Gallizio presenti negli spazi comunali. Partendo dal Centro Studi Fenoglio, passando dalla sala del Consiglio comunale e dalla sala Beppe Fenoglio si arriverà, al Teatro Sociale “Giorgio Busca”. Qui sarà data ai visitatori non solo la possibilità di ammirare l’opera “La notte etrusca” (appartenente al ciclo “Le notti di cristallo”), ma di conoscere anche l’edificio stesso con la sua unica e caratteristica “doppia sala”. Partenza ore 16.00 dal Centro Studi Beppe Fenoglio.

 

 

L’Alba e i morti viventi (23, 24, 25 aprile – tutti i fine settimana di Maggio e il 2 giugno)

Alba ospita una mostra dedicata a Dylan Dog, al suo inventore Tiziano Sclavi e alle tavole originali degli artisti Fabio Civitelli, Bruno Brindisi e Luigi Piccatto. La mostra, organizzata dal Comune di Alba e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo sotto la curatela di Little Nemo e Marley & Scrooge, è visitabile il 23, 24 e 25 aprile, tutti i fine settimana di maggio e il 2 giugno presso il Teatro Sociale G. Busca di Alba.

 

Be beauty, Be strong – Mostra (23 aprile – 1 Maggio)

Bellezza e forza. Jeep e Harley Davidson, in collaborazione con l’associazione Metti in moto la vita Onlus, propongono un’esposizione per sottolineare la bellezza delle colline Unesco e la libertà di esplorarle su due o quattro ruote. La mostra presenta opere di eclettici artisti che, attraverso le più disparate discipline, hanno saputo coniugare la bellezza e la forza dei motori immerse nel paesaggio delle Langhe. Tutte le opere esposte, donate dagli artisti, saranno infine vendute all’asta ed il ricavato devoluto in beneficenza.

Il mercato di Forte dei Marmi (25 aprile)

Lunedì 25 aprile, dalle ore 9.00, in Piazza Garibaldi e in Piazza Senatore Osvaldo Cagnasso, arriva il Mercato di Forte dei Marmi. Si tratta di vere e proprie “boutiques a cielo aperto” che offrono prodotti di altissima qualità provenienti dalle magiche atmosfere dello storico mercato di Forte dei Marmi: pelletteria di altissima fattura artigianale (borse e scarpe), la migliore produzione nazionale di cashmere, abbigliamento in genere, pellicceria, stoffe pregiate, biancheria per la casa, porcellane, bijoux e arte fiorentina.

1/4 di Vinum Maratona (28 aprile)

Giovedì 28 aprile, alle ore 20.00, si svolgerà la Maratona 1\4 di Vinum, organizzata dal Club 42.195. Il percorso si sviluppa su un circuito all’interno della città di Alba per un totale di circa 10,5 km. La maratona è preceduta da una corsa per bambini e una per ragazzi delle scuole medie superiori. La gara non è agonistica e ha un fine di solidarietà: il ricavato sarà devoluto all’Associazione “Amici di zampa Onlus”.

 

International Jazz Day – UNESCO (29 e 30 aprile)

Organizzato dall’Associazione Milleunanota, il Jazz Day prevede performance musicali in diversi punti del centro città. Sarà possibile ascoltare le performance di alcuni tra i migliori musicisti jazz italiani come Giovanni Sanguineti, Lucrezia De Seta e di alcuni studenti di musica di Milleunanota – Modern Jazz Institute. Chiuderà il Jazz Day il concerto del trio Porta-Cosentino-Marcelli presenterà presso la Chiesa di San Giuseppe. Il programma definitivo delle giornate sarà consultabile su www.milleunanota.com

In vino veritas (30 Aprile)

Gli studenti del Liceo Classico Govone recitano, sabato 30 aprile presso il Cortile della Maddalena alle ore 16.00, versi sul simposio e sul vino tratti da testi dell’antichità Greca, Latina e dalle poesie di L’âme du vin, di Charles Baudelaire. Segue una degustazione di vini a cura della Scuola Enologica di Alba accompagnata da assaggi preparati dall’istituto Piera Cillario Ferrero, Arte Bianca di Neive. Intermezzi musicali a cura del coro Anna Maria Alessandria del Liceo Govone.

Caccia al Tesoro nella Langa del Barolo (1° maggio)

Organizzata da Turismo in Langa con la collaborazione della Strada del Barolo e Grandi Vini di Langa, la Caccia al tesoro nella Langa del Barolo è l’occasione giusta per “movimentare” la propria visita a Vinum. Si tratta di un grande gioco a squadre che porterà i partecipanti in giro per le colline del Barolo tra cantine, borghi e strutture ricettive. La Caccia al tesoro si svolge nella giornata del 1° maggio con ritrovo ad Alba, in Piazza Medford, a partire dalle 10.30. Informazioni su www.turismoinlanga.it

 

Bandiere per un Amico (1° maggio)

In Piazza Risorgimento, alle ore 15.00, sbandieratori e musici albesi si ritroveranno per celebrare una giornata all’insegna dell’amicizia e dello spettacolo, commemorando alcuni amici scomparsi.

Vesparaduno nazionale (1° maggio)

In collaborazione con il Vespa Club Alba, un grande evento dedicato alle due ruote. I vespisti si ritrovano ad Alba, in piazza San Paolo, per un’intensa giornata di esplorazione delle colline del Barolo, patrimonio Unesco. Informazioni www.vespaclubalba.com

 

Le mani pensanti (15 aprile – 29 maggio)

Al Palazzo Banca d’Alba in mostra la storia della Olivetti, una delle imprese più affascinanti e innovative del Novecento: l’azienda che conquistò il mondo con le sue macchine da scrivere, le macchine da calcolo e i primi computer. Per info www.bancadalba.it 

 

Visite alla Chiesa di San Giovanni (23, 24 e 30 aprile)

La chiesa di San Giovanni Battista è una delle più antiche di Alba. Nonostante sia sopravvissuto poco dell’antico edificio di fondazione medievale, sono invece numerose e di grande pregio le opere d’arte qui conservate. Visite guidate alla chiesa: per info: www.sangiovannialba.it

 

Vinum Bimbi (tutti i giorni di Vinum)

«I bambini saranno i fruitori nonché gli amministratori di un territorio, ma per gestirlo al meglio devono conoscerlo». Da questa idea nasce il progetto VINUM…BIMBI, con l’obiettivo di presentare ai bambini il “valore VINO” per il territorio di Langhe, Roero e Monferrato attraverso una delle attività a loro più congeniale: il gioco. VINUM…BIMBI, realizzato in collaborazione con l’associazione Sinergia Outdoor all’interno del progetto Laboratorio Quota Verde, sarà presente tutti i giorni di Vinum presso il Cortile della Maddalena.

Il tempo del vigneto (tutti i giorni di Vinum)

Il tempo del vigneto è la celebre mostra fotografica con cui Enzo Massa, da alcuni anni, racconta la coltivazione della vite nei territori di Langhe Roero e Monferrato, recentemente inseriti all’interno del Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. Una struggente selezione di immagini che svelano la bellezza paesaggistica e umana della gente di collina, la fatica e la dedizione al vino di un’intera comunità. Il tempo del vigneto è un viaggio sentimentale tra ricordi e natura, uomini e storie, uniti dalla fatica e dalla passione per la terra. La mostra è visitabile tutti i giorni di Vinum secondo gli orari della manifestazione, presso il Palazzo Mostre e Congressi di Piazza Medford.

Bandakadabra (pomeriggio del 25 aprile)

La BandaKadabra nasce all’inizio del 2005 nel cuore multietnico di Torino, a Porta Palazzo, dal fortuito incontro di musicisti provenienti dalle più disparate realtà. Da allora la band – una quindicina tra percussioni, sax, trombe e tromboni – anima piazze e vie delle città, instaurando tra il pubblico e la musica un rapporto giocoso, che spesso sfocia in una travolgente danza collettiva. La BandaKadabra animerà il centro storico di Alba e coinvolgerà il pubblico di Vinum durante il pomeriggio di lunedì 25 aprile.

 

 

“SCORRIBANDE – teatro e musica in strada” (tutti i giorni di Vinum)

Spettacoli itineranti di canto, storie, musica, giocoleria e clownerie, parate sui trampoli e street band.

VINCI 40 BOTTIGLIE DI VINO DI LANGHE E ROERO!

 

Quaranta anni di Vinum, quaranta bottiglie in palio! Per festeggiare il suo 40^ compleanno, Vinum lancia un concorso fotografico su Instagram. Scatta una o più foto legate al vino e alla viticoltura nel territorio di Langhe, Roero e Monferrato nel periodo primaverile, oppure foto e immagini legate alla 40^ edizione di Vinum Alba. Condividile su Instagram con l’hashtag #vinumalba! La foto più bella verrà premiata con 40 bottiglie di vino di Langhe e Roero! Il contest termina il 2 maggio.

Con il patrocinio del:

Maggiori informazioni sul sito: http://www.vinumalba.com

 

SEGUI VINUM SULLA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE http://www.facebook.com/vinumalba

COMMENTA I NOSTRI EVENTI SU TWITTER UTILIZZANDO l’HASHTAG #vinumalba #40

SCATTA E CONDIVIDI LE TUE IMMAGINI SU INSTAGRAM UTILIZZANDO l’HASHTAG #vinumalba #40

 

ENTE FIERA INTERNAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO D’ALBA
Piazza Medford 3, Alba (CN) – Tel. +39 0173 361051

Ufficio stampa Ente Fiera Internazionale Tartufo Bianco d’Alba – Vinum ALBA

Well Com – Gabriele Pieroni – ufficiostampa@fieradeltartufo.org

 

WINE 2016

 

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

 

Giancarlo Pastore
+39 333 4673402

cipas@cipas.info
http://www.cipas.info

Free Lance International press
Asa-press

PRESS/STAMPA

50° VINITALY, VINTA LA SFIDA DELLA QUALITÀ
PIANO INCOMING E SUCCESSO DEL PADIGLIONE DEL VINO A EXPO TRAINANO GLI ESTERI
130MILA OPERATORI, DEI QUALI 50MILA DA 140 PAESI CON 28MILA TOP BUYER ACCREDITATI

BENE ANCHE IL ‘FUORI SALONE’ VINITALY AND THE CITY CON 29MILA PRESENZE

Nella top ten dei buyer esteri in crescita Stati Uniti (+25%), Germania (+11%), Regno Unito (+18%), Francia (+29%), Canada (+30%), Cina (+130%), Giappone (+ 21%), Paesi del Nord Europa (+8%), Paesi Bassi (+24%) e Russia (+18 per cento).

Verona, 13 aprile 2016 – In crescita buyer e affari, con visitatori sempre più qualificati. È la cifra di Vinitaly 2016 che chiude oggi con 130mila operatori da 140 nazioni e ha visto superare lo storico record di 100mila metri quadrati netti espositivi, prima rassegna al mondo per superficie con più 4.100 espositori da più di 30 Paesi. Quasi 50mila le presenze straniere, con 28mila buyer accreditati dai mercati internazionali in aumento del 23% rispetto al 2015, grazie al potenziamento delle attività di incoming di Vinitaly e del Piano di promozione straordinaria del Made in Italy (www.vinitaly.it).
Il fuori salone Vinitaly and the City ha registrato 29mila presenze, interpretando la strategia di diversificazione dell’offerta per gli operatori professionali a Vinitaly, da quella rivolta ai wine lover, appassionati e giovani con degustazioni, spettacoli ed eventi culturali nelle piazze del centro storico di Verona.
«L’obiettivo era quello di dare un segnale chiaro alle aziende espositrici e ai visitatori, per fare in modo che la 50ª edizione di Vinitaly fosse quella che proiettava la rassegna nei prossimi cinquant’anni – commenta il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese –. L’aver saputo mantenere la parola data e creare un format che ha soddisfatto in pieno le attese, sia per il wine business in fiera sia per il wine festival in città, con una edizione di Vinitaly and the City dai grandi numeri, è motivo di orgoglio e di impegno per migliorare ulteriormente il prossimo anno».
«Questa edizione è stata l’occasione, inoltre, per celebrare la storia di una manifestazione che da 50 anni promuove nel mondo il vino italiano e la sua cultura – continua Danese –. Per la prima volta, infatti, un Capo dello Stato ha inaugurato ufficialmente Vinitaly. Il Presidente Mattarella ha ricordato la funzione del Vinitaly quale “vettore e simbolo della qualità vitivinicola italiana, apprezzata nel mondo”, nell’ambito di un progetto di “internalizzazione e sostegno dell’export verso nuove aree di consumo”».
Vinitaly 2016 ha ricevuto lunedì la visita anche del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che ha discusso degli sviluppi delle vendite digitali del vino, insieme a Jack Ma, fondatore di Alibaba, il colosso dell’e-commerce cinese che proprio da Verona ha lanciato il 9 settembre la Giornata del vino in Cina. Con loro anche il ministro alle Politiche agricole Maurizio Martina, che nella giornata conclusiva ha organizzato in fiera il Forum dei ministeri europei dei principali paesi a vocazione vinicola.
«Da questa edizione emergono segnali interessanti sia dall’estero che dal mercato interno – spiega il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani – confermando la capacità del Salone di interpretare le tendenze, mettere a frutto il lavoro di internazionalizzazione e capitalizzare esperienze importanti, come la realizzazione del Padiglione del Vino ad Expo 2015. In particolare, a questo Vinitaly, aumentano in modo significativo, ed in ordine di rilevanza quantitativa delle presenze, i buyer da Stati Uniti (+25%), Germania (+11%), Regno Unito (+18%), Francia (+29%), Canada (+30%), Cina (+130%), Giappone (+ 21%), Paesi del Nord Europa (+8%), Paesi Bassi (+24%) e Russia (+18 per cento). Dati positivi anche dal fronte interno, con gli operatoriCentro e Sud Italia cresciuti mediamente del 15 per cento».
Nei quattro giorni, oltre agli incontri b2b, si sono tenuti più di 300 appuntamenti tra convegni, seminari, incontri di formazione sul mondo del vino. In primo piano, come ogni anno, le esclusive degustazioni, tra cui quella della Vinitaly International Academy che ha ricordato la figura di Giacomo Tachis, uno dei più grandi enologi italiani recentemente scomparso.

POSTE ITALIANE CELEBRA IL VINITALY CON DUE FRANCOBOLLI A TIRATURA LIMITATA
I LOGHI DELLA 50ª EDIZIONE E DEL 1992 PER RICORDARE IL LEGAME TRA VERONAFIERE E IL VINO

Verona, 11 aprile 2016 – Poste Italiane dedica due francobolli al Vinitaly, entrambi in tiratura limitata di 500.000 unità per ciascun esemplare, con annullo a partire da oggi. L’iniziativa è stata illustrata questa mattina a Veronafiere nel corso del 50° Vinitaly (www.vinitaly.com), dalla presidente di Poste Italiane Luisa Todini, dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina e dal direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani, alla presenza di alcuni rappresentanti dell’Associazione filatelica numismatica scaligera, una delle più antiche d’Italia.
«L’attenzione di Poste Italiane verso una manifestazione internazionale come Vinitaly, che quest’anno celebra le prime 50 edizioni è motivo per noi di grande soddisfazione – ha commentato Mantovani – perché significa aver trasferito al vino, simbolo del Made in Italy, di cultura, di passione, anche il valore simbolico del collezionismo filatelico».
Un francobollo, ha spiegato il direttore generale Mantovani, «riporta l’immagine del 50° Vinitaly, in corso fino a mercoledì, con il riferimento un grande cuore che rimanda alla forza di un prodotto che è cultura, ma allo stesso tempo emozione e, sempre di più, un ponte verso il mondo che parte proprio da Verona».
L’altro francobollo celebrativo, invece, riproduce il logo di Vinitaly adottato nel 1992, quando la manifestazione stava pianificando un percorso di internazionalizzazione al servizio degli espositori e, tramite la propria immagine, racchiudeva una rappresentazione immediata dell’Italia. Su entrambi i francobolli è riportata la scritta «Veronafiere». Completano i francobolli la legenda «Salone internazionale dei vini e dei distillati», le date «1967-2016», la scritta «Italia» e il valore «€ 0,95». Sono stampati dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.
L’internazionalizzazione, secondo il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, è una delle chiavi per costruire il futuro del vino italiano, strettamente connesso alla tradizione e alla sua storia. «Anche il francobollo dedicato all’evento è un modo per celebrare uno dei simboli dell’agroalimentare italiano – ha detto il ministro Martina – e qui da Verona stiamo immaginando cosa può essere l’Italia nei prossimi anni, se ci si rende conto di cosa si può fare attraverso l’esperienza vitivinicola».
«Questo non è il primo francobollo dedicato al vino – ha spiegato Luisa Todini, presidente di Poste Italiane – perché da cinque anni celebriamo il mondo delle Docg e anche oggi presentiamo la nuova serie. Inoltre abbiamo voluto dedicare la giusta attenzione a Vinitaly perché rappresenta una grande eccellenza internazionale e uno strumento per l’export. E se Vinitaly compie 50 anni, la storia di Poste Italiane risale a 154 anni fa e può contare oggi su 153.000 dipendenti, dei quali il 53% rappresentato da donne».

In contemporanea a Vinitaly, si sono svolte come ogni anno, Sol&Agrifood, la manifestazione di Veronafiere sull’agroalimentare di qualità (www.solagrifood.com), ed Enolitech, rassegna su accessori e tecnologie per la filiera oleicola e vitivinicola (www.enolitech.it).
Sono stati 2.357 i giornalisti accrediti da 47 nazioni che hanno seguito la manifestazione.
La 51ª edizione di Vinitaly è in programma dal 9 al 12 aprile 2017.

Foto 50° Vinitaly _ panoramica esterna
Foto 50° Vinitaly_da sx, Giovanni Mantovani e Maurizio Danese
Foto 50° Vinitaly _ Il Presidente della Repubblica Mattarella alla cerimonia inaugurale del 50° Vinitaly
Foto 50° Vinitaly _Il Presidente della Repubblica Mattarella con il presidente di Veronafiere, Danese
Foto 50° Vinitaly _da sx, il ministro Martina, il premier Renzi, Jack Ma e Il presidente Danese
Foto 50° Vinitaly_degustazione in ricordo di Giacomo Tachis

Servizio Stampa Veronafiere
Tel.: 045.829.82.42 – 82.85
E-mail: pressoffice@veronafiere.it | Twitter: @pressVRfiere | Web: http://www.vinitaly.com

L’Ente Autonomo per le Fiere di Verona (Veronafiere) invia, a mezzo del suo Press Office, informazioni, notizie e comunicati stampa inerenti l’attività istituzionale, congressuale e commerciale dell’Ente medesimo. Per leggere l’informativa ai sensi dell’articolo 13 D.Lgs. 196/2003 clicchi qui. Se vuole opporsi al ricevimento di tutte le comunicazioni del Press Office Veronafiere, la preghiamo di inviare una e-mail a privacy@veronafiere.it con oggetto “NO PRESS OFFICE”.

VINITALY 2016

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

MAZZONI MICHELE ATTESTATO

WWW.CIPAS.INFO

GIANCARLO PASTORE;CIPAS

GIANCARLO PASTORE;CIPAS

MAZZONI MICHELE ATTESTATO CIPAS TM

 

WWW.CIPAS.INFO

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

RESTAURANT MANAGEMENT BOOK by http://www.cipas.info/restaurantmanagement.asp

http://www.cipas.info/restaurantmanagement.asp

restaurant management giancarlo pastore

restaurant management giancarlo pastore

restaurant management giancarlo pastore

BUDGET HOTEL ROOMS DIVISION CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE 2010

ASSANTE ANTONELLO TRAINING F&B VALUTAZIONE

WWW.CIPAS.INFO

giancarlo pastore; cipas

giancarlo pastore; cipa

ASSANTE ANTONELLO

BRAVISSIMO……..WOW

CIPAS GIANCARLO PASTORE ASSANTE ANTONELLO

CIPAS GIANCARLO PASTORE ASSANTE ANTONELLO

CINZIA POMPEI ATTESTATO TRAINING HTL MNG

WWW.CIPAS.INFO

GIANCARLO PASTORE;CIPAS;COLI;POMPEI

GIANCARLO PASTORE;CIPAS;COLI;POMPEI

COLI ANNA MARIA ATTESTATO TRAINING HTL MNG

WWW.CIPAS.INFO

GIANCARLO PASTORE;CIPAS;COLI;POMPEI

GIANCARLO PASTORE;CIPAS;COLI;POMPEI

Continua a leggere

CINZIA POMPEI

WWW.CIPAS.INFO

giancarlo pastore

giancarlo pastore

ANNA MARIA COLI

WWW.CIPAS.INFO

giancarlo pastore

giancarlo pastore

 

CAMPIONI UMBERTO SCHEDA CIPAS TM

WWW.CIPAS.INFO

GIANCARLO PASTORE; CIPAS MASTER

GIANCARLO PASTORE; CIPAS MASTER

BUCCERI ARMANDO SCHEDA

WWW.CIPAS.INFO

GIANCARLO PASTORE; CIPAS MASTER

GIANCARLO PASTORE; CIPAS MASTER

ARMANDO BUCCERI

WWW.CIPAS.INFO

giancarlo pastore;www.cipas.info

giancarlo pastore;www.cipas.info

COSTELLAZIONI

GIANCARLO PASTORE BY cipas tm

COSTELLAZIONI FAMILIARI  www.cipas.info

L’amore cieco non ha sapere,
non conosce gli ordini dell’amore
e spesso ci porta fuori strada.
Ma se l’amore sa di questi ordini e li rispetta,
attua ciò che stiamo cercando con tanta nostalgia.

– Bert Hellinger –

Le costellazioni familiari sono un metodo di riconoscimento della realtà, che nasce dalla “percezione attraverso il raccoglimento in se stessi” e l’esperienza del campo di coscienza condiviso. L’osservazione del campo percettivo, campo morfogenetico, consente di riconoscere ciò che è. Bert Hellinger, uno psicoterapeuta sistemico tedesco, ha sviluppato questa modalità di percezione e di osservazione che privilegia il sentire profondo del cuore. In questa percezione che è essenzialmente esperienziale l’individuo, il terapeuta e il counselor entrano principalmente in rapporto con se stessi raccogliendosi e successivamente entrano in relazione con l’altro. L’osservazione della persona, dell’ambiente e della realtà avviene attraverso una modalità di osservazione sistemica ed esperienziale. L’individuo infatti vive in un ambiente caratterizzato da relazioni familiari, amicali e professionali.

L’aspetto innovativo delle costellazioni familiari è che il lavoro esperienziale non è rivolto a trovare soluzioni bensì a sviluppare “il sentire profondo” ed una diversa percezione da parte del partecipante. Inoltre l’approccio è immediato, diretto, privo di strutture di riferimento teoretico e teorico a cui riferirsi e privilegia l’esperienza diretta della persona ed i suoi vissuti senza interpretarli e giudicarli.

922636_97439258La costellazione, infatti, lavora sull’istante immediato, sul qui e ora. Il paziente espone il problema, il disagio, il quesito, il desiderio del cuore ovvero quello che cerca di vedere attraverso il “mettere in scena”. Gli altri partecipanti del gruppo divengono i rappresentanti di quanto è stato appena descritto. Nel momento iniziale della rappresentazione può accadere che l’immagine della realtà venga “offuscata” e modificata dalle convinzioni del cliente. Tuttavia osservando la posizione e i movimenti dei rappresentanti, è possibile avere un’immagine più chiara di come in realtà il problema o la difficoltà viene considerato e manifestato attraverso il campo di coscienza condiviso. Le rappresentazioni permettono di “vedere” non solo la situazione attuale del paziente ma anche tutto ciò che l’ha determinata, preceduta, ed in un certo senso l’ha generata attraverso le scelte ed i comportamenti dei familiari del cliente..

Molto spesso, infatti, tramite le costellazioni si scopre che nella famiglia ci sono delle persone che sono esistite, ma non sono mai state considerate, viste, conosciute e riconosciute dal resto dei componenti del sistema familiare, ed il paziente attraverso il suo comportamento anomalo le ricorda.

In questo modo è possibile rappresentare per brevi periodi immagini situazioni e atteggiamenti che hanno influenzato l’intero sistema familiare. Riconoscere quanto è accaduto consente di ristabilire una relazione significativa con persone, animali o oggetti che, seppure hanno fatto parte della nostra vita influenzandola in qualche modo con i loro comportamenti, sono stati dimenticati ed ignorati. Il cliente può riconoscere se stesso ed osservarsi in modo nuovo all’interno delle relazioni. Quindi può sviluppare la capacità di “sentire” e “vedere” attraverso l’anima ed il cuore. Nel lavoro delle costellazioni il riconoscere il legame con il nostro passato e con le persone che sono coinvolte in un modo o nell’altro nella nostra vita è fondamentale. Queste persone sono il nostro sistema di appartenenza, di origine e soprattutto di riferimento per quella che diventerà la base dei nostri modelli e delle nostre immagini della vita futura.

I concetti fondamentali osservati da Bert Hellinger sono gli “ordini dell’amore”, gli ordini dell’aiuto e riconoscere ciò che è.

Gli ordini dell’amore sono gli ordinamenti che stabiliscono l’amore nelle relazioni umane.

Possiamo sperimentare l’amore e il rispetto solamente se siamo in sintonia con questi ordini.

Il metodo delle costellazioni familiari è particolarmente innovativo nel campo della psicoterapia perché non si basa semplicemente su una relazione verbale tra terapeuta e paziente, ma ha come sua base e fondamento l’esperienza, il movimento, la rappresentazione e, soprattutto, il sentire del cuore. E’ questo l’elemento che differenzia le costellazioni da qualunque altro metodo di psicoterapia sia stato ideato fino ad oggi.

Lavorare col cuore implica una profondità ed un sentire diverso a cui si può arrivare solamente tramite un lavoro sulla propria esperienza e su quello che le emozioni che proviamo ci vogliono realmente trasmettere.

Concentrarsi sul sentire del cuore portandolo in primo piano rispetto alla mente, permette di formulare in modo più immediato un piano terapeutico e di intervento. E’ una grande innovazione della metodologia che consente di focalizzare subito il problema del paziente per poter poi agire subito su una sua possibile soluzione.

Bert Hellinger tramite l’invenzione del metodo delle costellazioni familiari ha aperto uno squarcio nel pensiero della psicoterapia che, dalle teorie di Freud a oggi ha sempre e soltanto seguito la strada della mente senza mai voltare lo sguardo verso il cuore.

CARIA MARIA BONARIA SCHEDA VALUTAZIONE TRAINING

WWW.CIPAS.INFO

GIANCARLO PASTORE_CARIA MARIA BONARIA

GIANCARLO PASTORE_CARIA MARIA BONARIA

ALBERTO TROVATO SCHEDA F&B MNG

WWW.CIPAS.INFO

TROVATO ALBERTO

CAMERA DI COMMERCIO BAVENO VB ITALY VILLA FEDORA

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

ALBERTO TROVATO ATTESTATO TRAINING FOOD & BEVERAGE MANAGEMENT by CIPAS TM

WWW.CIPAS.INFO

giancarlo pastore; cipas;master

giancarlo pastore; cipas;master

ALBERTO TROVATO ATTESTATO TRAINING FOOD & BEVERAGE MANAGEMENT by CIPAS TM

MARIA CARIA BONARIA

WWW.CIPAS.INFO

giancarlo pastore; cipas; master

giancarlo pastore; cipas; master

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

giancarlo pastore;cipas

GRAZISSIMO

 

media_verde-e-amarelo-c7af4

Grazie Maria

HO FINALMENTE TROVATO UN TRAINING GIUSTO PER ME. IL MIO SESTO SENSO HA AVUTO RAGIONE COME SEMPRE D’ALTRONDE. AVEVO BISOGNO DI USCIRE DALL’HOTEL MI STAVA STRETTA OPERATIVITÀ’ MI STAVA LOGORANDO. HO SETE DI CONOSCENZA E QUESTO TRAINING E’ QUELLO CHE CI  VOLEVA. LO SVOLGE IL DOTT. PASTORE UNA PERSONA CHE A PELLE MI PIACE. ALL’INIZIO  DEL CORSO MI SONO SENTITA UNA VERA IGNORANTE, LA MATEMATICA NON E’ MAI STATA IL MIO FORTE ANCHE SE MI HA SEMPRE AFFASCINATO.L’IVA, LO SCORPORO, IL MOL ECC CERTE COSE PENSAVO DI CONOSCERLE MA NON ERA COSI’ E QUESTO MI PIACE PERCHE’ AMO METTERMI SEMPRE IN DISCUSSIONE. OLTRE TUTTO LA CLASSE NON E’ NUMEROSA SIAMO IN 2 IO ED ARMANDO E QUESTO E’ UNA MERAVIGLIA. UNA COSA CHE MI HA LASCIATO SENZA PAROLE. E’ CHE DA 15 RIGHE SCRITTE AL MOMENTO IL DOTT. PASTORE HA LETTO TRA LE RIGHE ED IL RISULTATO E’ STATO CHE SONO LEGATA AL PASSATO. SONO SEMPRE STATA CONVINTA DI ESSERE PROIETTATA VERSO IL FUTURO, MA MI SBAGLIAVO. QUESTO AGGIORNAMENTO NON E’ IL SOLITO “CORSO” E’ MOLTO DI PIU’ E’ UN CONOSCERE SE STESSI ATTRAVERSO UN’ALTRA PERSONA CHE NON SA NIENTE DI ME SE NON ATTRAVERSO IL MIO CV.L’UNICA COSA CHE MI SPIACE E’ CHE FACCIO IL TRAININ E NON IL MASTER.

http://www.cipas.info

Varese villa panza

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

MARINARO MAURIZIO

http://www.cipas.info/masterfoodbeveragecontrollogestione15gg.asp#

MARINARO MAURIZIO BY www.cipas.info

MARINARO MAURIZIO BY http://www.cipas.info

http://www.cipas.info/masterfoodbeveragecontrollogestione15gg.asp#

MARINARO MAURIZIO MASTER FOOD & BEVERAGE

http://www.cipas.info/masterfoodbeveragecontrollogestione15gg.asp

giancarlo pastore;cipas;stresa

giancarlo pastore;cipas;stresa

Gestione & controllo: Sviluppo Schede Beverage-cost Sviluppo Schede Food cost Costi & Sprechi Grammature-Pesi-Scarti-Perdite Costi del personale Organizzazione e Redditività Banchettistica Calcolo Food cost & Ordini di Servizio Inventario e statistica Modulo produzione F.&.B Menu Programmazione Mensile

Budget proiezioni e verifiche dei costi e ricavi: Budget dell’intero Dipartimento Food & Beverage Budget e studio degli indici di occupazione e Punto di pareggio della gestione: Budget Banchettistica Budget Breakfast Cucina Proiezioni ( Annuale & mensile ) Rooms Service Percentuali e Scontistica RevPash Budget annuale dell’intero Dipartimento Ristorazione Analisi fornitori acquisti Analisi di Magazzino e inventari ROE (Return On Equity) ROI (Return On Investment) ROA (Return On Assets) EBITDA (Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization) anche conosciuto in italiano come M.O.L. Margine Operativo Lordo EBIT (Earnings Before Interest and Taxes) o Utile Operativo.ROE (Return On Equity)

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

PAVIA NOVEMBRE 2015

WWW.CIPAS.INFO

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (154)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (150) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (149) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (148) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (147) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (146) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (145) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (144) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (143) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (142) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (141) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (140) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (139) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (138) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (137) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (136) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (135) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (134) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (133)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (131)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (128)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (121)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (119)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (114)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (112)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (110)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (104) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (103) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (102) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (101) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (100)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (98)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (92) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (91) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (90) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (89)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (87) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (86) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (85) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (84) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (83) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (82)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (80) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (79) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (78) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (77)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (75) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (74) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (73) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (72) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (71)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (67)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (63) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (62) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (61) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (60) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (59)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (57) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (56) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (55) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (54) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (53) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (47) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (46)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (43)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (40) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (39) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (38) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (37) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (36) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (35) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (34) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (33)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (28)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (24) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (23) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (22)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (18) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (17)

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA;GIANCARLO PASTORE

PAVIA; GIANCARLO PASTORE (12) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (11) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (8) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (7) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (6) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (5) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (4) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (3) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (2) PAVIA; GIANCARLO PASTORE (1)

PAVIA_GIANCARLO PASTORE

PAVIA_GIANCARLO PASTORE

RHO FIERA 2015

http://www.cipas.info/masterfoodbeveragecontrollogestione15gg.asp#

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

GIANCARLO PASTORE; CIPAS

WWW.CIPAS.INFO

MOTTARONE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE lifa

STREGHE MASSIOLA

WWW.CIPAS.INFO

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

MASSIOLA STREGHE (7) MASSIOLA STREGHE (8) MASSIOLA STREGHE (9) MASSIOLA STREGHE (10)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

MASSIOLA STREGHE (15)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

MASSIOLA STREGHE (17) MASSIOLA STREGHE (18) MASSIOLA STREGHE (19) MASSIOLA STREGHE (20) MASSIOLA STREGHE (21) MASSIOLA STREGHE (22) MASSIOLA STREGHE (23) MASSIOLA STREGHE (26) MASSIOLA STREGHE (27) MASSIOLA STREGHE (28)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

MASSIOLA STREGHE (31) MASSIOLA STREGHE (32) MASSIOLA STREGHE (34)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

MASSIOLA STREGHE (37) MASSIOLA STREGHE (38) MASSIOLA STREGHE (39)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

MASSIOLA STREGHE (42)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

WWW.CIPAS.INFO

TORINO

WWW.CIPAS.INFO

TORINO;GIANCARLO PASTORE (1) TORINO;GIANCARLO PASTORE (2) TORINO;GIANCARLO PASTORE (3) TORINO;GIANCARLO PASTORE (4) TORINO;GIANCARLO PASTORE (5) TORINO;GIANCARLO PASTORE (6)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (13)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (18)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (20) TORINO;GIANCARLO PASTORE (21)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (23)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (25) TORINO;GIANCARLO PASTORE (26)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (32) TORINO;GIANCARLO PASTORE (33)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (38)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (41)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (43) TORINO;GIANCARLO PASTORE (44) TORINO;GIANCARLO PASTORE (45)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (50)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (59) TORINO;GIANCARLO PASTORE (60) TORINO;GIANCARLO PASTORE (61)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (64) TORINO;GIANCARLO PASTORE (65)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (67)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (73)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (76)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

TORINO;GIANCARLO PASTORE (85)

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE

GIANCARLO PASTORE